Anche quest’anno il Liceo Artistico ospita due volontarie dell'organizzazione Aiesec all'interno del progetto di scambi culturali “Educhange”.

Due studentesse universitarie, una cinese, Yini di 21 anni, studentessa di Management aziendale, e una russa, Nastya di 22 anni, studentessa di Management del turismo, saranno nostre ospiti per sei settimane e affiancheranno le docenti di inglese nelle loro lezioni. Sarà una bella occasione per affrontare  diverse tematiche di interesse comune e  conoscere le caratteristiche più salienti dei loro paesi e delle rispettive culture, tanto diverse ma ugualmente affascinanti. Le volontarie si confronteranno con gli studenti su una varietà di temi coinvolgenti e li porteranno a familiarizzare con realtà fisicamente tanto lontane da loro riducendo in questo modo le distanze ed educandoli alla multiculturalità.

Le finalità del progetto Educhange, infatti, sono quelle di insegnare le lingue straniere in maniera interattiva, sviluppando nei ragazzi, oltre alle competenze linguistiche il rispetto verso l’altro e l’integrazione culturale aiutando a viverla in modo naturale.

Il nostro Istituto ha abbracciato appieno queste finalità e ha colto nuovamente questa occasione preziosa per offrire un'opportunità concreta per ampliare e innovare l'offerta formativa promuovendo la sensibilizzazione alle tematiche interculturali. Così, già da qualche giorno, le due studentesse stanno incontrando i nostri alunni in un’atmosfera festosa e incuriosita. Le nostre ospiti sembrano già perfettamente integrate e a loro agio nel loro processo di ambientamento. Tutto questo è sicuramente agevolato dal tradizionale atteggiamento di accoglienza della nostra scuola, sempre pronta a condividere nuovi, stimolanti percorsi umani e culturali.

 

Il 10 dicembre 2018, in occasione del 70° anniversario della Dichiarazione dei diritti dell'uomo, approvata dall’ONU il 10 dicembre 1948, il Liceo Artistico Federico II Stupor Mundi, assieme a tutte le scuole della città di Corato, ha partecipato al progetto "Diritti umani: una legge nel cuore dell'uomo", organizzata dalla associazione “Vivere In”. 
Eravamo tanti, convinti di esserci, perché la dignità che viene dal riconoscimento dei diritti fondamentali di ogni essere umano, uomo, donna, bambino, bambina, senza differenziazione in base alla razza, al sesso, la lingua, la religione…  è testimonianza di civiltà. Il messaggio è che “oggi più che mai è urgente recuperare quei principi di umanità e di convivenza civile che sono alla base della Dichiarazione e che la retorica della paura sta cercando di smantellare”.

La nostra presenza si è evidenziata con la poliedricità del linguaggio fatto di arte, di musica e di parole, così come poliedrici sono i diritti che definiscono la persona in tutta la sua integrità e ricchezza.

Oltre alla lettura degli articoli della Dichiarazione e alla canzone The Wall dei Pink Floyd, il momento più emozionante della nostra testimonianza lo abbiamo affidato alle parole drammatizzate del discorso di Pericle agli ateniesi, la città simbolo della nostra civiltà, laddove, con enfasi e in modo corale abbiamo gridato “la nostra città è aperta al mondo e noi non cacciamo mai uno straniero”!

Infatti, come ci ricorda Isocrate nel Panegirico, “Atene ha fato sì che il nome di elleni designi non più una stirpe, ma un modo di pensare, dunque una comune capacità di ragionare, di convivere […] Atene ha fatto sì che siano chiamati elleni non quelli che hanno in comune con noi il sangue, ma quelli che hanno in comune con noi una cultura”.

La cultura per noi è ciò che ci consente di presidiare le mura della città democratica e le libertà politiche che la fondano.

Un sentito ringraziamento rivolgiamo al dirigente Savino Gallo e ai nostri proff che ci hanno permesso la partecipazione a questa manifestazione, alla simpaticissima vigilessa Sandra Di Gioia, molto “complice” della nostra perfomance, al vice comandande dei vigili urbani dott. Loiodice e l’ispettore G. Conticchio della PS e alla associazione “Vivere In” promotrice e organizzatrice dell’evento.

Le studentesse e gli studenti del “FEDERICO II, Stupor mundi”.

Dalla prossima settimana avrà inizio l’ora di ricevimento dei genitori da parte dei docenti.

Il Consiglio di istituto ha deliberato che il ricevimento dei genitori avrà, in linea di massima, cadenza quindicinale, nella prima e terza settimana completa del mese, così come riportato nella tabella sottostante.

A breve seguirà la pubblicazione dell’ora di ricevimento per ciascun docente

 

MESE

SETTIMANA

SETTIMANA

OTTOBRE

Dal 22 al 27

//

NOVEMBRE

Dal 05 al 10

Dal 19 al 24

DICEMBRE

Dal 03 al 08

Dal 17 al 22

GENNAIO

Dal 07 al 12

Dal 21 al 26

FEBBRAIO

Dal 04 al 09

Dal 18 al 23

MARZO

Dal 04 al 09

Dal 18 al 23

APRILE

Dal 01 al 06

Dal 08 al 13

MAGGIO

Dal 06 al 11

//

 

I colloqui individuali dei genitori con i docenti termineranno l’11 maggio. Dopo tale data non sarà più possibile per i genitori richiedere un colloquio con i docenti. Eventuali eccezioni dovranno essere concordate con il Dirigente scolastico.

Si rende noto, altresì, che i Convegni Scuola - Famiglia si terranno nei giorni:

 

  • 17 dicembre 2018, classi del BIENNIO, ORE 16.00 – 19.00
  • 18 dicembre 2018, classi del TRIENNIO, ORE 16.00 – 19.00

 

  • 29 aprile 2019, classi del TRIENNIO, ORE 16.00 – 19.00
  • 30 aprile 2019, classi del BIENNIO, ORE 16.00 – 19.00

ORA RICEVIMENTO GENITORI.pdf